Piano europeo di lotta contro il cancro

9 Febbraio 2021 | Posted in Diritti Fondamentali, Finanziamenti diretti, Finanziamenti indiretti, Notizie

Il 3 febbraio la Commissione ha presentato l’attesissimo “Piano europeo di lotta contro il cancro“, il cui scopo è quello di introdurre un nuovo approccio dell’UE alla prevenzione, alla cura e all’assistenza del cancro. Questo dimostra come, nonostante gli sforzi senza precedenti fatti dall’UE nella lotta al COVID-19, l’Unione rimanga un attore puntuale ed importante anche in altri ambiti relativi alla sanità.

Contesto

Oggi gli Europei rappresentano un decimo della popolazione mondiale, ma anche un quarto dei casi di cancro nel mondo. È stato stimato che senza un’azione decisiva in tal senso, i casi di cancro nell’UE sono destinati ad aumentare di oltre il 24% entro il 2035.

Tale malattia tocca non solamente la sfera umana e di salute dei pazienti e dei loro cari, ma grava anche sui sistemi sanitari, sull’economia e sulla società in generale: è stimato che l’impatto economico complessivo del cancro in Europa superi i 100 miliardi di euro all’anno. Oltre a tutto ciò, la pandemia di COVID-19 ha avuto delle gravi ricadute anche sull’assistenza oncologica, frenando le attività di prevenzione e i trattamenti, ritardando le diagnosi e vaccinazioni e ostacolando l’accesso ai medicinali.

Sono decenni che l’Unione porta avanti l’impegno per contrastare il cancro. Le sue azioni – in particolare quelle di lotta al tabagismo e di protezione dalle sostanze pericolose – hanno salvato e allungato la vita di molti europei. Nonostante ciò, però, l’ultimo piano d’azione globale europeo contro il cancro risale ai primi anni Novanta. Da allora le terapie hanno fatto grandi passi avanti, anche grazie al sostegno alla ricerca e allo sviluppo finanziato dal bilancio dell’UE, sia dal punto di vista della medicina personalizzata che da quello delle innovazioni tecnologiche.

Piano europeo di lotta contro il cancro: un nuovo approccio dell’UE in materia di prevenzione, trattamento e assistenza.

Un’Unione Europea della salute forte è un’Unione in cui i cittadini sono protetti dai tumori evitabili e hanno accesso allo screening e alla diagnosi precoce, e in cui tutti possono contare su un’assistenza di alta qualità in ogni fase del decorso. È proprio questo che ci prefiggiamo con questo piano: avere un impatto tangibile sulla cura del cancro nei prossimi anni. Per me si tratta di un impegno personale oltre che politico.

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare

Il Piano europeo di lotta contro il cancro è la risposta dell’UE alle esigenze sopra menzionate. Il piano riflette una politica che si impegna a non lasciare nulla di intentato per agire contro il cancro. Usufruendo della capacitò dell’UE di mobilitare il potere collettivo e di guidare il cambiamento a vantaggio dei cittadini, il Piano europeo di lotta contro il cancro prevede azioni concrete e ambiziose che andranno a sostenere, coordinare e integrare gli sforzi e le politiche degli Stati membri, per ridurre le sofferenze causate dal cancro. La colonna portante di tale piano è, come sottolineato dalla Commissione, è la salvaguardia della salute della persona: gli interessi e il benessere dei pazienti e delle loro famiglie, così come anche quelli della popolazione in generale, sono stati posti al centro in ogni fase del percorso.

Un’ampia gamma di politiche dell’UE sosterrà il Piano, attraverso la digitalizzazione, la ricerca e l’innovazione come punti di partenza per un nuovo approccio alla cura del cancro nell’UE. Il Piano prevede numerose azioni in settori strategici: dall’occupazione all’istruzione, fino alla politica sociale e all’uguaglianza, passando per commercio, agricoltura, energia, ambiente, clima, trasporti, politica di coesione e fiscalità.

Tale piano verrà attuato utilizzando l’intera gamma di strumenti e programmi di finanziamento della Commissione europea, per un totale di 4 miliardi di € destinati ad azioni di lotta contro il cancro e provenienti dal programma EU4Health, da Orizzonte Europa e dal programma Europa digitale, solo per citarne alcuni.

Il piano si articola in quattro aree d’intervento fondamentali:

  • Prevenzione, attraverso azioni finalizzate ad arginare i principali fattori di rischio, a promuovere l’alimentazione sana e l’attività fisica (es.la campagna “HealthyLifestyle4All”) e ad aumentare considerevolmente la copertura vaccinale, per prevenire i tumori causati da infezioni.
  • Individuazione precoce, migliorando l’accesso e la qualità della diagnostica.
  • Diagnosi e trattamento, mediante azioni volte a offrire una migliore assistenza integrata e completa e a correggere le disparità di accesso a cure e medicinali di alta qualità.
  • Miglioramento della qualità della vita dei malati di cancro e dei sopravvissuti, compresi gli aspetti di riabilitazione e di possibile recidiva o metastasi, e misure per facilitare l’integrazione sociale e il reinserimento lavorativo.

Verrà inoltre creato un centro di conoscenze sul cancro, atto a coordinare le iniziative scientifiche e tecniche a livello dell’UE, e sarà portata avanti un’iniziativa europea sulla diagnostica per immagini (imaging) dei tumori, per far progredire la medicina personalizzata e le soluzioni innovative. Il Piano presta anche particolare attenzione ai più piccoli, grazie a un’iniziativa per aiutare i bambini affetti da cancro.

Fonte: EU Press Corner, il Piano europeo di lotta contro il cancro – testo integrale

[Voti: 1   Media: 5/5]

#PORFESR BANDI E FINANZIAMENTI

22 Ottobre 2020 | Posted in Finanziamenti indiretti, Imprese, Notizie, Opportunità

BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI INNOVATIVI IN AMBITO DIGITALE NEL SETTORE RICETTIVO TURISTICO PER FAVORIRE LA RIPRESA DELLA DOMANDA TURISTICA DOPO L’EMERGENZA COVID-19

POR FESR 2014-2020  – Asse 3
Promozione e sostegno investimenti innovativi in ambito digitale  nel sistema ricettivo turistico che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa in modo da consentirne la rigenerazione e il riposizionamento.

Link al bando 

Per informazioni
Telefono: 041279.2641 – 2644 
Fax:  0412792601
Mail: turismo@regione.veneto.it
PEC: turismo@pec.regione.veneto.it

Chi sono i beneficiari
Micro, piccole e medie imprese (PMI) regolarmente iscritte nel registro delle imprese o al R.E.A che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive attive, definite ai sensi degli articoli 25, 26, 27 e 27 ter della L.R. n. 11/2013. la cui sede operativa sia ubicata in comuni aderenti a OGD
Dotazione finanziaria
3.000.000 euro.

TERMINI:

Prenotazione del contributo 03 novembre 2020 ore 17.00

Presentazione della domanda 23 dicembre 2020 ore 17.00

BANDO PER L’ATTIVAZIONE, SVILUPPO, CONSOLIDAMENTO DI AGGREGAZIONI DI PMI PER INTERVENTI SUI MERCATI NAZIONALI E INTERNAZIONALI CHE FAVORISCANO LA RIPRESA DELLA DOMANDA TURISTICA VERSO DESTINAZIONI E PRODOTTI TURISTICI DELLA REGIONE IN COERENZA CON L’IMMAGINE COORDINATA DELLA REGIONE VENETO «VENETO, THE LAND OF VENICE»

POR FESR 2014-2020  – Asse 3
Bando per l’attivazione, sviluppo, consolidamento di aggregazioni di PMI per interventi sui mercati nazionali e internazionali che favoriscano la ripresa della domanda turistica verso destinazioni e prodotti turistici della Regione in coerenza con l’immagine coordinata della Regione del Veneto “Veneto The Land of Venice” DGR n. 1392 del 16/09/2020

Link al bando 

Per informazioni
Telefono: 041279.2641 – 2644 
Fax:  0412792601
Mail: turismo@regione.veneto.it
PEC: turismo@pec.regione.veneto.it

Chi sono i beneficiari
Aggregazioni di imprese (Reti di imprese, Associazioni temporanee di impresa – ATI, Associazioni temporanee di scopo – ATS, Consorzi) i cui componenti abbiano sede operativa – almeno per un terzo – nei Comuni di cui al seguente indirizzo web: http://www.regione.veneto.it/web/turismo/contributi-finanziamenti, ossia in Comuni la cui adesione ad Organizzazioni di Gestione della Destinazione (OGD) previste dall’art. 9 della l.r. n. 11/2013, riconosciute dalla Regione del Veneto e dotate del relativo Piano Strategico di Destinazione, sia stata comunicata dalla stessa OGD via PEC alla Direzione Turismo prima della pubblicazione del bando sul BUR

Dotazione finanziaria
6.500.000 Euro

Presentazione domande
Apertura: 05 novembre  2020 ore 10.00
Chiusura: 25 febbraio 2021 ore 17.00

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INNOVAZIONE DA PARTE DELLE PMI

POR FESR 2014-2020  – Asse 1

Azione 1.1.2 – Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese.

DGR n. 1966 del 23/12/2019

Link al bando 

Contatti e informazioni
AVEPA — Area Gestione FESR
Via Niccolò Tommaseo n. 67/C
35131 Padova (PD)
tel 049 7708711
email gestione.fesr@avepa.it

Chi sono i beneficiari
Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI)

Dotazione finanziaria: 3.000.000 Euro (stanziamento di euro 1.000.000 per ciascun sportello)

Scadenze

[Voti: 0   Media: 0/5]

#covid19 – la risposta dell’Europa – Webinar 9 Aprile 2020

6 Aprile 2020 | Posted in Finanziamenti indiretti, Formazione e Lavoro, Giovani, Notizie

La risposta dell’UE al Coronavirus

Webinar – 9 Aprile 2020 – ore 10:00

Fin dallo scoppio dell’epidemia di coronavirus, la Commissione europea ha messo in campo una serie di iniziative per affrontare la crisi sanitaria e la crisi economica ad essa collegate. 

Trattandosi di un’emergenza senza precedenti, anche la risposta dell’Unione europea è senza precedenti. L’UE sta mobilitando tutti gli strumenti a sua disposizione per aiutare gli Stati membri a coordinare le loro risposte nazionali e per attenuare le conseguenze della pandemia, impegnandosi per assicurare le forniture necessarie ai sistemi sanitari, difendere i posti di lavoro, fornire un sostegno alle imprese e fare in modo che la liquidità del settore finanziario possa continuare a sostenere l’economia, consentire la piena flessibilità offerta nel quadro della disciplina degli aiuti di Stato e del patto di stabilità e crescita, finanziare la ricerca scientifica di emergenza per vaccini e terapie.

Inoltre, in questo periodo di crisi, in tutta l’Unione europea, i paesi, le regioni e le città stanno aiutando i paesi vicini e viene fornita assistenza ai più bisognosi: si donano dispositivi di protezione come le mascherine, si curano pazienti malati oltrefrontiera e si riportano a casa i cittadini rimasti isolati all’estero. Questa è l’espressione migliore della solidarietà europea.

Il webinar intende fornire una visione d’insieme delle misure adottate e in corso di adozione e un approfondimento sul riorientamento dei fondi strutturali europei ai fini dell’emergenza coronavirus.  Programma dell’evento: 

ore 10:00 – Saluti e accoglienza –  Claudia Salvi,  Europe Direct Roma Innovazione – Formez PA

ore 10:10  – Introduzione – Claudia De Stefanis,  Responsabile Comunicazione della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

ore 10:20  – Coronavirus: le diverse aree di intervento delle istituzioni europee – Vito Borrelli, Capo f.f. della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

ore 10:50  – L’iniziativa di investimento in risposta al coronavirus – Mauro Cappello,  Docente Università Roma Tre ed Università della Tuscia

ore 11:20 -11:30 Domande e risposte

Termine iscrizioni: Giovedì, 9 Aprile, 2020 – 09:00

Il Webinar è organizzato dalla Rappresentanza della Commissione europea in Italia in collaborazione con lo Europe Direct Roma Innovazione

Link iscrizione : Qui 
“Come iscriversi a un evento” Qui 

[Voti: 0   Media: 0/5]

#Finanziamenti per le imprese

29 Gennaio 2020 | Posted in Finanziamenti indiretti, Giovani, Imprese, Notizie, Opportunità

Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, detto sinteticamente FESR, è uno dei Fondi strutturali e di investimento europei il cui obiettivo è quello di finanziare progetti di sviluppo all’interno dell’Unione europea. Il POR FESR è gestito dalla Regione Veneto.

BANDI APERTI

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INNOVAZIONE DA PARTE DELLE PMI

POR FESR 2014-2020  – Asse 1Azione 1.1.2 – Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese.

Chi sono i beneficiari
Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI)

Dotazione finanziaria: 3.000.000 Euro (stanziamento di euro 1.000.000 per ciascun sportello)

Link al bando 

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DA PARTE DELLE PMI.

POR FESR 2014-2020  – Asse 3 Azione 3.4.2. – Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI

Chi sono i beneficiari: Micro, piccole e medie imprese (PMI); Consorzi con attività esterna, società consortili,società cooperative, contratti di «rete soggetto».

Dotazione finanziaria
3.000.000 euro

Link al bando 

BANDO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI PROMOZIONE DELL’EXPORT SVILUPPATI DA DISTRETTI INDUSTRIALI, RETI INNOVATIVE REGIONALI E AGGREGAZIONI DI IMPRESE.

POR FESR 2014-2020  – Asse 3Azione 3.4.1. – “Progetti di promozione dell’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”. 

Chi sono i beneficiari
Almeno 3 PMI, facenti parte di un Distretto Industriale, di una Rete Innovativa regionale, o riunite in Aggregazione di Imprese

Dotazione finanziaria
Lo stanziamento complessivamente previsto per il sostegno dei progetti è di euro 10.000.000, di cui euro 4.000.000 dedicati ai progetti che si riferiscono ai distretti industriali e alle reti innovative regionali ed euro 6.000.000 ai progetti presentati da aggregazioni di imprese.

Link al bando 

[Voti: 1   Media: 5/5]

#FondiUE per il settore ricettivo turistico

8 Aprile 2019 | Posted in Finanziamenti indiretti, Notizie

POR FESR 2014-2020.

Bando per l’erogazione di contributi per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico alle piccole e medie imprese di pianura.

Read more →

[Voti: 0   Media: 0/5]

#FondiUE per le produzioni cinematografiche in Veneto

7 Gennaio 2019 | Posted in Finanziamenti indiretti, Imprese, Notizie

 

Il POR-FEASR (Piano Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) 2014-2020 prevede lo stanziamento di  1 milione e 500 mila euro a sostegno degli investimenti per produzioni audiovisive in Veneto.

Read more →

[Voti: 1   Media: 5/5]