Federmanager

Da circa 70 anni rappresentiamo in modo esclusivo i manager delle aziende produttrici di beni e servizi di cui curiamo gli aspetti  contrattuali, istituzionali, sociali, professionali e culturali. Con circa 180 mila dirigenti, quadri apicali, alte professionalità, in servizio e seniores, siamo l’Associazione maggiormente rappresentativa nel mondo del management.

VISION
Far evolvere il nostro ruolo verso un soggetto di rappresentanza sociale. Essere protagonisti del cambiamento per una società più equa e responsabile, in grado di generare concretamente benessere sostenibile e coesione sociale, attraverso il nostro patrimonio di valori, idee e capacità di saper fare.
A Federmanager Verona aderiscono circa 1200 dirigenti

OBIETTIVI

Verso l’interno

  • promuovere l’adesione e la partecipazione della categoria alle attività dell’organizzazione valorizzando le associazioni territoriali;
  • stimolare il ruolo attivo degli associati coinvolgendoli in progetti di settore o su temi di interesse generale;
  • rappresentare e tutelare gli interessi generali della categoria e gli obiettivi sindacali nella stipulazione e aggiornamento dei contratti collettivi e di settore, anche negli ambiti della previdenza e assistenza integrativa, della formazione e della ricerca di una nuova occupazione;
  • favorire la cooperazione tra manager, in campo nazionale e internazionale, per la reciproca conoscenza di problemi di comune interesse, nonché per opportuni processi relazionali e di accrescimento culturale e sociale;
  • promuovere e fornire servizi a favore della categoria al fine di promuovere lo sviluppo associativo e fidelizzare il rapporto con gli iscritti.

Verso l’esterno

  • mettere a disposizione del Paese una categoria consapevole dei propri doveri, nonché delle responsabilità del proprio ruolo sociale;
  • promuovere, anche in rapporto con le altre componenti sociali, lo sviluppo delle relazioni sociali più idonee nel rispetto degli interessi generali del Paese;
  • fornire il contributo della categoria alla soluzione dei problemi generali del Paese con valutazioni, proposte e studi di elevata competenza da diffondere presso l’opinione pubblica;
  • attivare la partecipazione della categoria nel processo di modernizzazione e di crescita economica – sociale del Paese e del territorio, promuovendo la sua formazione permanente sia professionale che in senso culturale più ampio.